Risolvere il problema di cache della tastiera con UIResponder+KeyboardCache

C’è un fastidioso bug in iOS che causa un ritardo piuttosto significativo tra la prima volta che la tastiera viene richiesta e quando questa appare effettivamente su schermo. Il problema si presenta solo al primo avvio della tastiera, che viene poi mantenuta in cache dal sistema.

Per risolvere questo problema, ho rilasciato su GitHub creato un’estensione in Swift, che permette di forzare la procedura di cache della tastiera (la category originale in ObjectiveC è invece disponibile in questa repository).

Continua a leggere…

Servizi web per creare mockup di applicazioni mobile

Per un nuovo progetto di lavoro, avrò la necessità di realizzare un mockup di un’applicazione iOS che dovremo sviluppare. In questo giorni ho dedicato un po’ di tempo per cercare un servizio web che mi permetta di realizzare un mockup da condividere con il resto del team.

La scelta di utilizzare servizi web e non app disponibili ad esempio su iPad, è stata dettata da alcune mie necessità. Un servizio web mi permetti di avere più flessibilità, permettendomi di lavorare indipendentemente dal computer su cui mi trovo (spesso mi trovo infatti ad alternarmi tra PC1 e Mac). Utilizzare mouse e tastiera, inoltre, mi è sicuramente più comodo rispetto a passare la giornata chino sul display del mio iPad.

Continua a leggere…

CoreData e la proprietà “Allows External Storage”

In queste ultime settimane sto lavorando, più per passione che per altro, ad una nuova applicazione per iOS (che prima o poi vedrà la luce, spero). Questa app permette all’utente di inserire diverse informazioni, salvandole poi in CoreData. Tra le informazioni da salvare, però, ci sono anche delle immagini.

Proprio in merito alle immagini è sorta la grande domanda: come salvarle in CoreData? È possibile salvarle direttamente all’interno del database oppure è meglio memorizzarle all’esterno e inserire nel database solo il riferimento all’immagine?

Da buon laureato in sistemi informativi ho subito pensato: “Assolutamente non sono da salvare all’interno del database!” e mi sono messo a realizzare una mia implementazione. Tra una ricerca e l’altra su Google, però, ho trovato queste magiche parole: Allows External Storage.

screen1

Approfondendo la cosa ho scoperto di cosa si trattasse. Apple ha introdotto, con iOS 5, un’opzione che permette di realizzare in maniera del tutto automatica un sistema per gestire campi binari di grandi dimensioni.

Continua a leggere…

Belkin WeMo: un tocco di domotica “fai-da-te”

Un paio di mesi fa mi è stato regalato il Belkin WeMo. Si tratta, per chi non lo conoscesse, di un dispositivo che permette di controllare una presa elettrica direttamente dal proprio smartphone, permettendo quindi di creare una “domotica fai-da-te”.

Belkin WeMo

Il dispositivo permette, dopo una fase di configurazione iniziale, di essere comandato dal proprio smartphone (c’è un’applicazione apposita per iOS e penso anche per Android), attivando o disattivando la presa presente nel WeMo. In questo modo potremo, ad esempio, comandare un dispositivo che è connesso al WeMo stesso, accendendolo o spegnendolo anche da remoto.

Nella pagina ufficiale trovate tutte le informazioni, con video e immagini che vi illustrano il funzionamento esatto del WeMo. In questo articolo, invece, voglio condividere le mie esperienze e i problemi (purtroppo) che ho avuto con il dispositivio stesso.

Continua a leggere…

GoodBarber offre l’opportunità di 6 mesi di stage in Corsica!

Ho ricevuto via mail un’importante iniziativa di GoodBarber, che volevo condividere con voi.

GoodBarber è un’azienda francese che si occupa di sviluppo di applicazioni mobile. Quest’anno ha lanciato un’iniziativa davvero interessante: la possibilità per 2 giovani studenti italiani di partecipare a 6 mesi di stage (retribuito!) presso la loro sede ad Ajaccio, Corsica.

Schermata 2013-04-22 alle 17.10.51

L’iniziativa è davvero interessante: i due candidati selezionati verranno infatti inseriti all’interno del team di GoodBarber, partecipando quindi allo sviluppo di applicazioni mobile, in prevalenza per iOS, ma non solo.

Continua a leggere…

Inseriamo una Toolbar sopra la tastiera, la proprietà “inputAccessoryView”

Lavorando ad un’applicazione ho avuto la necessità di inserire una toolbar appena sopra la tastiera di iOS, per permettere all’utente di terminare l’inserimento di testo in una UITextField (ma si può applicare senza problemi anche ad altri componenti).

Questo comportamento viene utilizzato anche da Apple stessa, che spesso sopra la tastiera inserisce una barra (una toolbar appunto) con dei pulsanti quali “Prec.”, “Succ.”. Eccovi un esempio di ciò nell’app Safari:

Continua a leggere…

Come utilizzare Font personalizzati

L’altro giorno dovevo utilizzare un font personalizzato in un’applicazione per iOS, e ho perso un bel po’ di tempo per farlo funzionare. Voglio condividervi, quindi, il procedimento corretto per utilizzare font esterni in un vostro progetto.

Importate il font che volete all’interno del vostro progetto:

Continua a leggere…

Torna il CocoaHeads Live il 10 febbraio.

Il team di Command Guru ha organizzato per venerdì 10 febbraio un nuovo CocoaHeads LIVE!, l’appuntamento che unisce sviluppatori e designer di tutta Italia per realizzare un’applicazione iPhone in una sola notte!

Come sempre l’evento verrà trasmesso in diretta streaming, in modo da renderlo visibile anche a tutti quelli che non possono partecipare all’evento.

L’evento si svolge dalle 19 di venerdì 10 febbraio, presso gli uffici di CommandGuru a Carpi (MO).

Continua a leggere…

Ecco la versione 2.0 del libro “Tutorial pratici per iOS SDK”!

Dopo mesi di lavoro sono davvero felice di informarvi della disponibilità della versione 2.0 di “Tutorial pratici per iOS SDK“.

Come molti di voi già sapranno, questo è un ebook scritto da me che racchiude una serie di tutorial dedicati alla programmazione per dispositivi iOS (in particolare per iPhone e iPod Touch). Con questa nuova versione 2.0 ci sono davvero tanti cambiamenti, che fra poco vado ad elencarvi. La cosa più importante è sicuramente la compatibilità con iOS 5 e Xcode 4.2: il libro è stato infatti aggiornato e riscritto in ampi tratti, per avere una piena compatibilità con l’ultima versione di iOS rilasciata.

 

Il libro presenta una serie di tutorial per imparare a sviluppare applicazioni per iOS. Si parte davvero da progetti elementari, come il classico HelloWorld, fino ad arrivare a programmi più complessi, come un lettore di feed RSS. Nel mezzo una panoramica ai componenti principali, quelli che vi serviranno per sviluppare le vostre applicazioni. Ovviamente il libro non è esauriente e non può sostituirsi alla documentazione di Apple, ma è una buona base di partenza per chi è alle prime armi.

Continua a leggere…