tut

Erano il 9 giugno 2009 quando, con un po’ di emozione ed imbarazzo, ho pubblicato per la prima volta su questo blog l’ebook “Tutorial pratici per iPhone SDK” (che poi avrebbe cambiato nome in “Tutorial pratici per iOS SDK”. A quei tempi Apple aveva presentato da pochi mesi iPhone OS 3.0, ovvero preistoria :)

Da allora sono cambiate moltissime cose: numeroso versioni di iOS sono state rilasciate, ed ogni volta l’ebook veniva aggiornato e corretto, per adeguarsi ai cambiamenti di Apple. Il tutto ha portato, nell’ottobre 2012, all’arrivo della versione 2.0, in cui l’intero libro era stato riscritto per iOS 5 e aveva anche guadagnato una nuova e più professionale impaginazione.

Continua a leggere…

Un paio di mesi fa mi è stato regalato il Belkin WeMo. Si tratta, per chi non lo conoscesse, di un dispositivo che permette di controllare una presa elettrica direttamente dal proprio smartphone, permettendo quindi di creare una “domotica fai-da-te”.

Belkin WeMo

Il dispositivo permette, dopo una fase di configurazione iniziale, di essere comandato dal proprio smartphone (c’è un’applicazione apposita per iOS e penso anche per Android), attivando o disattivando la presa presente nel WeMo. In questo modo potremo, ad esempio, comandare un dispositivo che è connesso al WeMo stesso, accendendolo o spegnendolo anche da remoto.

Nella pagina ufficiale trovate tutte le informazioni, con video e immagini che vi illustrano il funzionamento esatto del WeMo. In questo articolo, invece, voglio condividere le mie esperienze e i problemi (purtroppo) che ho avuto con il dispositivio stesso.

Continua a leggere…

Forse uno degli spot più belli di Apple…

Apple ha presentato qualche giorno fa iOS 7, che al momento è disponibile in beta solo per gli sviluppatori.

Non ho voglia (e nemmeno tempo) di farvi un riepilogo sulle novità introdotte da Apple. Potete guardarvele con calma sul sito ufficiale, oppure direttamente dal keynote disponibile in iTunes. Vi propongo solo alcuni punti che mi hanno colpito favorevolmente, ed altri che, purtroppo, mi hanno lasciato l’amaro in bocca.

Continua a leggere…

Ho ricevuto via mail un’importante iniziativa di GoodBarber, che volevo condividere con voi.

GoodBarber è un’azienda francese che si occupa di sviluppo di applicazioni mobile. Quest’anno ha lanciato un’iniziativa davvero interessante: la possibilità per 2 giovani studenti italiani di partecipare a 6 mesi di stage (retribuito!) presso la loro sede ad Ajaccio, Corsica.

Schermata 2013-04-22 alle 17.10.51

L’iniziativa è davvero interessante: i due candidati selezionati verranno infatti inseriti all’interno del team di GoodBarber, partecipando quindi allo sviluppo di applicazioni mobile, in prevalenza per iOS, ma non solo.

Continua a leggere…

È da poco disponibile in AppStore l’aggiornamento di Orologi di Classe PLUS, che arriva così alla versione 3.1. Questa applicazione, per chi ancora non la conoscesse, è stata realizzata per l’omonimo portale di orologi di lusso.

OdC PLUS Screen 1  OdC PLUS Screen 2  screen4

Continua a leggere…

Sto lavorando per dare nuova vita a BubiDevs.. Che ne dite del nuovo tema? :)

Lavorando ad un’applicazione ho avuto la necessità di inserire una toolbar appena sopra la tastiera di iOS, per permettere all’utente di terminare l’inserimento di testo in una UITextField (ma si può applicare senza problemi anche ad altri componenti).

Questo comportamento viene utilizzato anche da Apple stessa, che spesso sopra la tastiera inserisce una barra (una toolbar appunto) con dei pulsanti quali “Prec.”, “Succ.”. Eccovi un esempio di ciò nell’app Safari:

Continua a leggere…

L’altro giorno dovevo utilizzare un font personalizzato in un’applicazione per iOS, e ho perso un bel po’ di tempo per farlo funzionare. Voglio condividervi, quindi, il procedimento corretto per utilizzare font esterni in un vostro progetto.

Importate il font che volete all’interno del vostro progetto:

Continua a leggere…

Con l’aiuto del grande Emanuele Pisano (@emanuelepisano su Twitter) abbiamo voluto indagare se l’utilizzo del Notification Center sul futuro Mountain Lion saranno ad esclusivo appannaggio delle applicazioni scaricate dal Mac App Store.

Tutto nasce da un articolo degli sviluppatori di Growl. Penso che tutti conosciate questa applicazione, che permette (da molti anni) di avere delle notifiche su OS X. Questa applicazione, però, verrà messa in serio “pericolo” proprio dal Notification Center, che ne ricalca le funzionalità integrandole al meglio nel sistema operativo.

Gli sviluppatori, forse a ragione, o forse sentendosi un po’ bruciare qualcosa, hanno pubblicato un articolo sul loro blog ufficiale, in cui spiegano perchè Growl non verrà scalfito dalla novità di Mountain Lion. Ovviamente sono tutti pareri personali di cui si potrebbe discutere molto, ma noi ci siamo concentrati su un unico aspetto. Gli sviluppatori, infatti, sostengono che soltanto le applicazioni scaricate dal Mac App Store potranno usufruire del tanto atteso Notification Center.

Continua a leggere…